Parte la Costituente delle Idee costruiamo insieme il futuro dell’Italia

Pubblicato il 13 luglio 2019 in Partito

Sabato 13 luglio si è riunita l’Assemblea Nazionale del Partito Democratico. Paola De Micheli è stata eletta vicesegretaria, Andrea Orlando vicesegretario vicario.
Inoltre, è stata istituita la commissione per la riforma del partito, presieduta da Maurizio Martina, di cui sono membri: Anna Ascani, Valeria Baglio, Caterina Bini, Giulio Calvisi, Stefano Ceccanti, Chiara Luisetto, Simona Malpezzi, Matteo Mauri, Roberto Montanari, Emma Petitti, Teresa Piccione, Mario Rodriguez, Chiara Scuvera e Stefano Vaccari. Matteo Orfini è invitato permanente.
Tanti gli interventi che si sono susseguiti nel corso della giornata, molto partecipata, all’Hotel Ergife di Roma.

La Costituente delle Idee: valori, proposte, domande per riaccendere il Paese

Nel corso del suo intervento il segretario nazionale, Nicola Zingaretti, ha presentato la nuova piattaforma della Costituente delle Idee del Partito Democratico, lo strumento per chiamare a raccolta la società italiana sulle idee e sulle proposte del PD per cambiare l’Italia e renderla più verde, giusta e competitiva: “Dobbiamo lavorare al Piano per l’Italia per dare al Paese un progetto che oggi non c’è: dobbiamo alzare gli occhi e guardare il nostro futuro, avviare una Costituente delle Idee, nella rete come nei territori”. Zingaretti in proposito ha annunciato che dall’8 al 10 novembre si terrà a un grande evento proprio su questo.

Il partito digitale: partecipazione, fiducia nelle relazioni sociali, attivismo digitale e trasparenza

Il segretario ha evidenziato anche l’importanza del digitale: “Abbiamo accumulato in passato troppo ritardo rispetto ai partiti di governo. Ma non copieremo mai le loro esperienze, faremo della trasparenza assoluta e della partecipazione libera i nostri punti fermi- ha detto Zingaretti, che ha aggiunto: con il partito digitale puntiamo a 4 obiettivi: partecipazione, fiducia nelle relazioni sociali, attivismo digitale e trasparenza. Non vogliamo la piattaforma Rousseau basata sulla commentocrazia, il nostro sarà un luogo aperto di competizione civica, di democrazia, fiducia e trasparenza”.

Il PD in mezzo alla società che nonostante l’incapacità del governo tiene in piedi l’Italia

“Con l’avvio della Costituente delle idee, Nicola Zingaretti ha indicato l’identità del Pd. Un partito che va in mezzo alla società, che ascolta chi con il suo impegno e la sua fatica ogni giorno tiene in piedi l’Italia, nonostante i fallimenti e l’incapacità del governo attuale – così Andrea Martella, coordinatore della segreteria Pd, che ha aggiunto: il Pd si apre al contributo di chi vuole bene al nostro Paese per arrivare a scrivere insieme il Piano per l’Italia, una idea diversa e alternativa da quella di chi lo sta affossando e lo mette quotidianamente in pericolo in Europa e nel mondo”.

Parliamo con l’Italia che soffre e l’Italia che scommette sul futuro

“La Costituente delle idee e il piano per l’Italia sono, come ha sottolineato il segretario, un patrimonio di progetti e proposte che il Pd mette a disposizione per far ripartire il Paese. E’ l’occasione per rilanciare le nostre idee e per costruire insieme agli italiani l’alternativa al progetto distruttivo delle destre – è il commento di Antonio Misiani, responsabile economia nella segreteria del Pd, che ha aggiunto: vogliamo parlare con l’Italia che soffre e l’Italia che vuole scommettere sul futuro, facendo leva sulle straordinarie risorse di tanti italiani che non si rassegnano a questo stato di cose. Partiamo da qui, con l’obiettivo di aprire un grande confronto di idee con il Paese e l’ambizione di restituire speranza e fiducia agli italiani”.

La Costituente delle Idee aperta al contributo di tutti

“Tutti siamo chiamati a contribuire alla Costituente delle idee. Si tratta di un percorso che il Pd deve intraprendere per crescere, per essere sempre più competitivo e dare risposte ai cittadini sulle tante questioni e i problemi che il governo Lega-5Stelle sta creando e che stanno minando la tenuta del sistema Paese. Partiamo da alcuni punti fermi, come il taglio delle tasse sul lavoro, formazione a costo zero, 50 mld per una rivoluzione verde. Ma anche idee, proposte e contributi, aperti a tutti” – parole di Paola De Micheli, vicesegretaria del Pd.

indietro